Un tesoro nel tesoro: all’interno del Castello Orsini la mostra permanente
“Dagli organetti alle macchine parlanti fino al vinile”

Durante la vostra visita all’incantevole castello Orsini di Soriano nel Cimino potrete ammirare una mostra davvero originale, di quelle che non capita tutti i giorni di poter vedere. Pezzi di storia, melodie di altri tempi, voci dal passato: un incredibile viaggio che parte dagli organetti per arrivare al vinile.

Grazie ad un impeccabile lavoro, svolto con precisione e dedizione dal curatore e direttore artistico della mostra Mario Valentini, oggi anche per le nuove generazioni è possibile ammirare – ed ascoltare – oggetti ormai introvabili. La musica è il filo conduttore che lega tutti gli oggetti della mostra, tra organetti, grammofoni e fonografi il visitatore ripercorre la storia dell’umanità da metà Ottocento a metà Novecento.

La mostra permanente consente di osservare da vicino oltre settanta oggetti, molti dei quali ormai rarissimi ed introvabili, e di ascoltare suoni e melodie prodotti da strumenti secolari, oggi perfettamente funzionanti. Ad impreziosire ulteriormente la mostra le spiegazioni ed i consigli del direttore artistico Mario Valentini, sempre disponibile ad accompagnare i visitatori in questo interessante viaggio nel passato.

La caratteristica esposizione, allestita nella cappella del castello, crea suggestioni sonore incredibili. Strumenti affascinanti in grado di incuriosire ed affascinare grandi e bambini. L’entusiasmo dei tanti visitatori, e gli apprezzamenti che il direttore artistico raccoglie, confermano il grande valore storico, artistico, educativo e culturale di questa straordinaria ed imperdibile mostra.

ORARIO PROVVISORIO NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI-COVID19

Viste le nuove restrizioni relative all'emergenza COVID-19, l'Ufficio turistico, le scuderie di Palazzo Chigi Albani e il Museo civico archeologico dell'Agro Cimino,
a partire da lunedì 15 marzo resteranno chiusi.