Santa Cecilia

santa cecilia

Da un pianoro di suolo roccioso, da cui si gode di un bellissimo panorama sulla Valle del Tevere e il borgo di Chia, si scende verso l’area archeologica di Santa Cecilia. Sul piano, all’imbocco della tagliata etrusca che vi conduce, si nota una tomba medievale a forma antropomorfa, detta “a logette”, tipica della zona. Nella discesa si attraversa una valle boscosa, lungo un suggestivo sentiero tortuoso, con tratti lastricati a basolato e massi. Arrivati ad un pianoro, si intravedono, sulla destra, un gigantesco masso, utilizzato come abitazione rupestre, che presenta due aperture d’ingresso e, sulla sinistra, immersi nel bosco, i resti dell’antico insediamento rupestre.

ORARIO PROVVISORIO NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI-COVID19

Viste le nuove restrizioni relative all'emergenza COVID-19, l'Ufficio turistico, le scuderie di Palazzo Chigi Albani e il Museo civico archeologico dell'Agro Cimino,
a partire da lunedì 15 marzo resteranno chiusi.