Monumento ai Partigiani

Ogni angolo del grazioso borgo di Soriano nel Cimino nasconde qualcosa di prezioso. Un ricordo importante, dedicato alla storia del nostro Paese, è possibile osservarlo nell’angolo tra piazzale della Repubblica e via Ernesto Monaci. All’interno dei giardinetti si trova un monumento dal grande valore storico in memoria dei Partigiani Caduti nella Seconda Guerra Mondiale.

L’opera, realizzata in pietra, è composta da una piccola gradinata sulla cui sommità si trovano due grandi pilastri in cui è incastonata una lapide. La lapide commemorativa, risalente al 1956, ricorda le vittime del secondo conflitto mondiale ed i partigiani. L’incisione, dopo un breve preambolo, riporta: “… Per una guerra infausta cadeste o nobili cuori italici, partigiani combattenti caduti in terra straniera, partigiani combattenti caduti in terra nazionale, civili trucidati dai nazi-fascisti, civili caduti sotto i bombardamenti aerei, perché il vostro martirio sia di monito a tutti i popoli del mondo, perché la vostra fede sia il faro che tutti illumina, tramandiamo ai posteri”.

Un ulteriore ricordo è stato inserito nella parte basse dell’opera. In una targa, posizionata il 25 aprile del 1995, l’amministrazione comunale rendeva omaggio a tutti gli italiani che si sono sacrificati per la Patria.

ORARIO PROVVISORIO NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI-COVID19

Viste le nuove restrizioni relative all'emergenza COVID-19, l'Ufficio turistico, le scuderie di Palazzo Chigi Albani e il Museo civico archeologico dell'Agro Cimino,
a partire da lunedì 15 marzo resteranno chiusi.