Alla scoperta delle tradizioni del Borgo: i 4 Rioni

Siete pronti a scoprire tutti i segreti e le tradizioni di questo territorio?
Oggi vi proponiamo un viaggio per conoscere le origini più antiche dei rioni del borgo medievale di Soriano nel Cimino.

Passeggiando nel cuore del centro storico arrivate al Rione Rocca, ad attendervi, oltre a case e palazzetti antichissimi, troverete la settecentesca chiesa di Sant’Eutizio Martire e la graziosa chiesetta della Misericordia. Una foto ricordo merita la suggestiva Fontana di dentro, caratterizzata da uno stile a fuso. A dare il nome a questo rione l’edificio della Rocca: merlato e maestoso fabbricato duecentesco a forma di parallelepipedo, è sicuramente una delle strutture più caratteristiche del paese.

Vicino al Rione Rocca troverete la contrada Papacqua. Il nome della contrada deriva dalla splendida fonte annessa al palazzo Chigi-Albani.

La Fonte Papacqua rappresenta un bellissimo esempio del manierismo italiano del Cinquecento, particolari giochi d’acqua rendono questa Fonte un piccolo gioiello incastonato nella suggestiva cornice del palazzo. Percorrendo vicoli e stradine di questo rione scoprirete il lato rinascimentale di Soriano e la storia di questo luogo intrecciata a quella famiglia Chigi-Albani.

Durante la vostra visita alla scoperta dell’incantevole centro di Soriano nel Cimino visitate il rione della Nobile Trinità. Il nome deriva dalla chiesa della SS. Trinità, un scrigno che custodisce una delle opere d’arte di maggiore pregio presenti sul territorio, la tavola raffigurante la Madonna col Bambino. Gli antichi vicoli e le piazzette di questo rione vi conquisteranno immediatamente divenendo lo sfondo perfetto per foto ricordo.

Contrada San giorgio, questo rione prende il nome dalla piccola Chiesa dedicata a San Giorgio ed alle sue gesta. Sorge nell’immediata periferia dell’abitato di Soriano nel Cimino, posizionata in un luogo incantevole, dove il silenzio della natura si sposa con un bellissimo panorama su un suggestivo scenario naturale. La chiesa di San Giorgio è un bellissimo esempio di architettura romanica ed affonda le sue radici nel X secolo.
Nel rione, nei pressi della piazza principale si può inoltre ammirare la cinquecentesca fontana del Madruzzo e nelle vicinanze la settecentesca Porta Romana.

A Soriano nel Cimino la tradizione delle contrade viene tramandata di generazione in generazione e mantenuta viva da tantissime iniziative: dalle suggestive rievocazioni storiche fino al famoso Palio che viene disputato, ogni anno, in occasione della tradizionale Sagra delle Castagne.

Infine, durante il vostro itinerario alla scoperta del borgo medievale incontrerete ristoranti che vi delizieranno con le prelibatezze tipiche del luogo. Fra queste spiccano le castagne dei monti Cimini, usate sia per preparazioni dolci che salate, la cacciagione ed i funghi. Non perdete l’occasione di lasciarvi deliziare dai tantissimi e genuini prodotti tipici della zona.

ORARIO PROVVISORIO NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI-COVID19

Viste le nuove restrizioni relative all'emergenza COVID-19, l'Ufficio turistico, le scuderie di Palazzo Chigi Albani e il Museo civico archeologico dell'Agro Cimino,
a partire da lunedì 15 marzo resteranno chiusi.